Indovina chi è il colpevole?

GoogleIn attesa di poter leggere la sentenza riporto semplicemente un estratto di uno dei tanti articoli presenti in rete accompagnato da un breve commento:

“Google ha chiarito che farà appello «contro questa decisione che riteniamo a dir poco sorprendente, dal momento che i nostri colleghi non hanno avuto nulla a che fare con il video in questione, poiché non lo hanno girato, non lo hanno caricato, non lo hanno visionato». Secondo il portavoce, dunque, i tre dirigenti sono stati dichiarati «penalmente responsabili per attività illecite commesse da terzi»…la responsabilità è di chi carica il video in rete. Per il portavoce di Google «se questo principio viene meno, cade la possibilità di offrire servizi su Internet»”

L’aspetto più grave di questa sentenza è che crea un precedente, un precedente che dice: non condanno solo chi compie un atto criminale ma condanno anche chi, senza nessun modo partecipare al gesto, fornisce strumenti (perfettamente legali) che vengono utilizzati per compiere l’azione. Vogliamo condannare i benzinai perché alla sera vicino alle pompe di benzina stazionano le prostitute?

Il problema è che Internet fa paura, fa paura a chi, in questi tempi, ha un po’ di potere e un po’ di giri sporchi. In questo modo si vuole creare un clima di terrore: se si inizia a dire che un determinato articolo è da considerarsi diffamatorio e, oltre ad attaccare l’autore, si attaccano e condannano anche le società che forniscono servizi di blogging in breve nessuno sarà più disposto ad ospitare informazioni diverse da leccate di fondo schiena a politici e compagnia. Ovviamente oltre alle leccate rimangono anche le non-informazioni: articoli sulla nuova moda di stivali con peli di cammello, l’uomo più alto del mondo, il caffè che ci fa sentire come quando siamo innamorati…

Leggete cosa dice Google sul suo blog ufficiale: Official Google Blog.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: